Dragon Ball FighterZ – La Recensione

Postato Gen 26 2018 - 10:46am da ITG

Nonostante il trascorrere degli anni la serie di Dragon Ball continua ad appassionare giovani e meno giovani, incollati ad uno schermo di un device o sfogliando un manga per seguire le gesta di Goku e compagni. In parallelo nel corso degli anni sono uscite tantissimi videogames dedicati alla serie creata da Akira Toriyama ma, anticipando le conclusioni finali, possiamo dire che Dragon Ball FighterZ ad oggi è il miglior titolo dedicato alla serie anche, forse, perché lo stesso Toriyama ha supervisionato il lavoro svolto da Arc System Works per Bandai Namco.

Disponibile per Playstation 4 (la versione da noi testata), Xbox One e PC, Dragon Ball FighterZ (qui tutte le recensioni italiane) altro non è che un picchiaduro a duelli con team da tre personaggi ognuno. L’aspetto della squadra è tutt’altro che da sottovalutare viste le caratteristiche molto differenti del combat system dei combattenti. Avere un perfetto mix di caratteristiche diverse, vi consentirà di essere sempre pronti ad affrontare il nemico di turno con gli strumenti migliori.

La modalità con cui vi consigliamo di iniziare la vostra esperienza con Dragon Ball FighterZ è indubbiamente lo story mode sia per la difficoltà crescente in modo adeguato, sia per sbloccare vari elementi utilizzabili poi anche altrove. Il fulcro della storia è un personaggio inedito e realizzato sempre da Toriyama: Android 21.  Si tratta di una misteriosa scienziata che possiede le stesse conoscenze della persona che ha creato gli Androidi, ovvero il Dottor Gelo. La sua storia è piuttosto incerta, ma è collegata ad Androide 16: che sia un’alleata?

Grazie al suo Attacco Supremo Tasting Cut, non solo sarà in grado di assorbire l’energia del suo avversario, ma anche le sue mosse! Pertanto, più si conoscono a fondo i personaggi, maggiori saranno i vantaggi che se ne potranno trarre. Inoltre, il suo Attacco Supremo Meteora le consentirà di scagliare un potente raggio contro l’avversario e trasformarlo in una torta! Esplorando la mappa di DRAGON BALL FighterZ, i giocatori dovranno fare alcune scelte, che avranno una notevole importanza strategica. Ad esempio, potranno decidere di salvare un alleato o trovare alcune potenti abilità per rinforzare il proprio rapporto con i Super guerrieri.

Dopo lo story mode ci si potrà sbizzarrire in modalità online ed offline che potranno aumentare all’infinito la longevità del titolo visto che le variazioni sul tema sono veramente tante ed il combat system risulta essere facilmente digeribile sia per i novellini ma al tempo stesso appagante per i cultori del genere, risultando così un prodotto capace di essere appetibile veramente per tutti i palati.

Da un punto di vista audiovisivo, Dragon Ball FighterZ non sorprende sotto il punto di vista dei freddi numeri visto che comunque stiamo parlando di un prodotto sviluppato in due dimensioni ma indubbiamente l’appeal da anime interattivo farà oltre modo felici tutti gli appassionati della serie. Le musiche di accompagnamento pur non brillando particolarmente per originalità accompagnano al meglio l’azione su schermo.

IN CONCLUSIONE
Un eccellente picchiaduro a duelli in team questo Dragon Ball FighterZ, consigliatissimo a tutti gli amanti del genere, ancora di più se amate da sempre l’anime manga in questione. Story Mode appassionante, modalità di gioco longeve al punto giusto e poi un online che può trasformare il titolo in un passatempo infinito senza dimenticare un gameplay adatto a qualsiasi tipo di utenza. Insomma… consigliatissimo!

VOTO: 9

Commenta con Facebook