Marvel’s Avengers il Videogame – Recensione

Postato Set 14 2020 - 6:20pm da ITG

Già disponibile per Playstation 4, Xbox One, Google Stadia e PC (quest’ultima è la versione che abbiamo testato e da cui è tratto anche il primo filmato di questa recensione), Marvel’s Avengers è un videogame difficile da recensire per chi sta scrivendo questo articolo visto che la percezione soggettiva e quella oggettiva sono piuttosto lontane.

Soggettivamente parlando infatti Marvel’s Avengers è quasi un sogno che si realizza, il videogame che maggiormente ci fa sentire un vero supereroe Marvel, ognuno con i suoi super poteri specifici ed incredibilmente spettacolari. Dall’altra però però è innegabile che ci sono alcuni aspetti criticabili nella produzione di Crystal Dynamics e Square Enix. Ma cerchiamo di andare con ordine…

Abbiamo iniziato a giocare a Marvel’s Avengers dalla campagna principale. L’inizio non è dei più esaltanti. Vedere i nostri supereroi preferiti con volti molto lontani dagli attori dei film (certo ci sono anche i comics ma il gaming è sicuramente più vicino come medium a quello cinematografica) lascia un po’ interdetti, così come impersonare un personaggio piuttosto secondario come Kamala Khan ed ascoltare un doppiaggio in italiano non osceno ma comunque lontano dagli standard di un videogame che merita la stessa attenzione dei film Marvel Studios ci ha fatto partire molto male.

Poi però prendiamo il controllo in rapida rassegna di Hulk, Iron Man, Thor, Captain America, Vedova Nera e si rimane letteralmente basiti dalla qualità dei combattimenti, dalle animazioni, dalla gestione dei superpoteri, dalla spettacolarità dell’azione di quello che a tutti gli effetti è un piacchiaduro 3D con leggere contaminazioni action – puzzle – platform. Marvel Avengers dunque nel corso della campagna principale che dura poco meno di 15 ore, ha davvero tanti momenti di grandissima esaltazione che probabilmente saranno apprezzati soprattutto dai fan Marvel.

I problemi di Marvel’s Avengers riguardano sostanzialmente il multiplayer che all’interno del gioco è proposto come “Iniziativa Avengers”. La qualità del level design è decisamente inferiore a quello della campagna (dove comunque fanno capolino alcuni livelli propedeutici alla coop se pur i nostri alleati saranno mossi dalla CPU) ma comunque si mantiene su livelli discreti. Si percepisce però sopratutto una certa mancanza di uno scopo o obiettivo se escludiamo le tantissime possibilità di potenziamento (ad oggi un po’ fine a sè stesso) e personalizzazione del nostro supereroe preferito. Magari Crystal Dynamics inizierà a proporre contenuti di qualità nelle prossime settimane e dunque il voto finale ad Avengers dovrebbe alzarsi di mezzo punto ma la situazione che abbiamo sotto gli occhi ad oggi è questa.

Da un punto di vista audiovisivo, la versione PC da noi testata si è dimostrata veramente rocciosa e granitica. Dato il compito ad Nvidia GeForce Experience di scegliere per noi i parametri grafici migliori, siamo rimasti positivamente sconvolti dalla qualità raggiunta dal gioco in single player con un frame rate a 60 fotogrammi al secondo senza particolari problemi di rallentamento. Non si può dire lo stesso per il multiplayer che comunque si mantiene su livelli buoni ma non eccellenti. La localizzazione in italiano come detto è sufficiente ma non brillante mentre le musiche di accompagnamento sono di altissimo valore e con una epicità struggente.

IN CONCLUSIONE
Strepitoso in single player, da rivedere nella cooperativa online. 9 alla campagna, 8 al multiplayer. Sostanzialmente Marvel Avenger’s vive di dicotomie tra le modalità di gioco, tra percezione soggettiva e oggettiva, tra incredibile spettacolarità e libertà d’azione ridotta, tra realizzazione tecnica strepitosa e doppiaggio in italiano sotto le aspettative. Ma se amate Cap, Tony, Bruce, Nat e compagnia, davvero non potete perdervelo. Siamo certi che non rimarrete delusi. Anche perchè l’upgrade alle versioni Playstation 5 ed Xbox Serie X saranno del tutto gratuite.

VOTO: 8.5