Super Mario 3D World è un titolo uscito originariamente a fine 2013 su Nintendo Wii-U, console sfortunatissima e che ottenne decisamente meno successo di quello che meritava. Il videogame è ora disponibile su Nintendo Switch con un DLC (giocabile comunque sin dall’inizio senza dover per forza concludere il gioco base) inedito, Bowser’s Fury per una combo, anticipando le conclusioni, davvero riuscita da parte della grande N! Ma andiamo con ordine.

La nuova esclusiva Switch è stata anche particolarmente apprezzata anche dai principali siti di videogiochi italiani: come potete vedere nella nostra scheda “aggregatrice” il voto medio è al di sopra del 9.

In quella che è l’ultima produzione nata per celebrare i primi 35 anni dell’idraulico italiano più famoso al mondo, abbiamo prima riassaporato il remake del gioco “base”. SM3KW è un fantastico platform 3D giocabile sia in singolo che fino a 4 giocatori sia offline che tramite connessione Internet. Uno dei migliori esempi di quella “Nintendo Difference” che ancora oggi neppure l’hardware fantasmagorico di Playstation 5 ed Xbox Serie X scalfiscono visto che in questo caso si parla di puro e FONDAMENTALE gameplay dato da un level design fenomenale.

Questa rivisitazione per Switch ha modificato qualcosa sotto il profilo della visuale, della velocità del ritmo di gioco ed ovviamente migliorato notevolmente l’appeal visivo ma la sostanza ludica è rimasta molto simile e secondo noi questo è stato un bene con il perfetto mix di schemi più usuali ed alcune variazioni sul tema con protagonisti i boss fight, Plessie, il simpatico dinosauro e Captain Toad per i livelli più in stile puzzle.

Tra le particolarità di Super Mario 3D World c’è da segnalare la presenza di power up piuttosto peculiari nell’universo immaginifico di Mario tra cui la campana che trasforma il nostro baffuto alter ego in un gatto capace di arrampicarsi davvero ovunque.

Passiamo poi a Bowser’s Fury, il DLC giocabile sin da subito e che potrà essere completato in 5 – 10 ore. Sappiamo benissimo che una durata è il doppio dell’altra ma molto dipenderà dal come affronterete l’esperienza di gioco.

Qualunque sarà il vostro ritmo, scoprirete che BF si muove su coordinate molto differenti dal gioco base sotto vari punti di vista: la sua struttura è infatti open world e le scelte audiovisive sono molto differenti rispetto al solito con tonalità più cupe (in alcuni momenti quando si materializza appunto la furia di Bowser) e colonna sonora incredibilmente metal. Una esperienza dunque più adulta rispetto al solito.

Una produzione dunque sperimentale sotto vari versi che potrebbe precludere anche a qualcosa di inedito per le nuove avventure di Mario. Anche qui comunque fa capolino il multiplayer, stavolta “ridotto” per due giocatori con Bowser Junior alleato di Mario che potrà in alternativa essere mosso dall’intelligenza artificiale. In questo caso potremo scegliere quanto debba essere marcato il suo intervento a nostra discrezione.

Rispetto a SM3DW, l’inquadratura è alle spalle del nostro Mario ma per quanto riguarda i comandi, sono stati ripresi pedissequamente dal gioco base. E come detto ad incombere su di noi può arrivare in modo del tutto “randomico” la furia di Bowser che lancia enormi masse di fuoco assolutamente da evitare.

Super Mario 3D World + Bowser’s Fury Recensione – IN CONCLUSIONE

Nintendo ha giustamente deciso di riproporre una perla dello sfortunato Wii-U, Super Mario 3D World, su Switch affiancandogli un DLC inedito, Bowser’s Fury che prende leggermente le distanze dal gioco base sotto il profilo delle coordinate ludiche proponendo meccaniche più “moderne”. Nell’insieme la combinazione è incredibilmente vincente tanto da consigliare senza esitazioni l’acquisto da parte di vecchi e nuovi fan di Super Mario.

VOTO: 9.5