WRC 4 World Rally Championship 4 Recensione Playstation 3 Xbox 360

Postato Nov 1 2013 - 12:00am da ITG
Ideato e realizzato dall’italiana Milestone, già celebre sviluppatore delle serie Superbikes, Screamers e Moto GP, WRC FIA World Rally Championship 4 (qui la pagina ufficiale Facebook) è il videogioco ufficiale del Campionato Mondiale di Rally: siamo quindi, senza ombra di dubbio di fronte al più importante videogame Made in Italy: anche fra i credits vedrete che oltre il 90% di Milestone è composta da staff italiano!
WRC 4 Fia World Rally Championship è disponibile per Playstation 3, Xbox 360, PC e Playstation Vita su Amazon.it al prezzo più basso d’Italia e senza spese di spedizione: cliccare per credere!

L’obiettivo principale del gioco è portare l’emozione del World Rally Championship in tutti i salotti dei fans di rally e dei videogiocatori appassionati del genere grazie alla licenza ufficiale FIA e quindi con tutti i piloti, co-piloti e location della stagione in corso. Sarà riuscito nell’obiettivo Milestone? Scopriamolo subito insieme…

Dopo una lunga assenza così il Mondiale di Rally è tornato nel mondo dei videogiochi da quattro anni e lo ha fatto in modo “corposo” visto che a differenza dei titoli Sony del passato, in WRC non c’è solo la categoria omonima con le sue potenti auto a quattro ruote motrici e 300 cavalli, ma anche le classi di supporto ovvero le classi Junior WRC, WRC 3, WRC 2.
Anche sul fronte delle cifre, Milestone non si è risparmiata visto che nel gioco troveremo decine di differenti condizioni climatiche e della luce (giorno, alba, tramonto) percorsi rally, e centinaia di chilometri su cui gareggiare attraverso i Paesi che ospitano le tappe del WRC. Tutti i contenuti ufficiali del FIA World Rally Championship 2013, compresi tutti i team, le auto, i rally e un gran numero di contenuti esclusivi sono nel videogame!
Se pur inizialmente il sistema di controllo piuttosto inerziale strideva un po’ con i principi arcade del sottoscritto, con pochi minuti di gioco si entra senza difficoltà nei meccanismi elaborati dai programmatori per un buon sistema di controllo: bisognerà dosare in modo attento freno e acceleratore, oltre a non eccedere in movimenti eccessivi di sterzata pena ritrovarsi fuori strada e perdere così preziosi secondi. WRC quindi è certamente un simulatore ma abbordabile da tutti in cui si dovranno prendere in seria considerazione gli aspetti di settaggio e le condizioni climatiche e dell’asfalto per ottenere i risultati migliori.

Passando alle modalità di gioco, la produzione di Black Bean prevede una nuova modalità carriera. Si tratta di un mix di elementi racing e manageriali, in cui il giocatore può personalizzare auto e team aumentando così il senso di giocabilità “free” ed amalgamando il tutto con un comune filo conduttore “narrativo” … una vera e propria avventura in giro per il mondo! La Modalità Carriera presenta inoltre il sistema di challenge, in cui il giocatore si troverà ad affrontare diverse sfide con l’obiettivo di colpire determinati bersagli o eseguire particolari manovre speciali.

Non poteva ovviamente mancare una componente multiplayer se pur non nelle tipiche modalità di un racing ma rispettando la specificità delle corse rally: ecco quindi che tramite hot seat fino a 4 giocatori potranno confrontarsi off line sui tempi mentre nel gioco in rete potremo confrontarci con altri 15 players ugualmente sui tempi su gare singole o interi campionati con i classici “ghost” da cui carpire anche le migliori traiettorie nel caso di giocatori più esperti di noi.
Ultima analisi per l’aspetto tecnico (in riferimento alla versione da noi testata, quella Playstation 3): non siamo agli apici delle console current generation ma il dettaglio generale è  più che discreto soprattutto delle vetture mentre le texture della ambientazioni non spiccano certo per qualità. Il frame rate si attesta sui 30 fps senza problemi ma avremmo comunque gradito i 60 frames al secondo visto che in fondo c’è da  gestire solo una vettura su schermo. Da lodare senza esitazione gli ottimi effetti luce e meteo che danno una piacevole sensazione di varietà alle piste e in generale la cura dei  dettagli per il “contorno” è soddisfacente.

Forse era lecito aspettarsi qualcosa di più dal replay tutt’altro che spettacolare dove comunque sarà l’unico momento in cui potremo ascoltare della musica (ci piaceva di più quella di WRC 3: il piacevole rock’n’roll è stato sostituito da tracce eccessivamente epiche leggermente fuori luogo rispetto alla tipologia di gioco) visto che, come da tradizione Milestone, è severamente vietato inserire un pò di sano rock’n’roll mentre guideremo. Nel corso delle competizioni solo effetti sonori la voce del navigatore che vi consigliamo, nelle opzioni, di mettere in modalità  “anticipata” per avere nel momento opportuno le giuste info su come affrontare i tracciati. Gli effetti comunque sono pregevoli. Tutte le vetture sono state registrate dal  vivo, anche all’interno delle auto per catturare tutti gli effetti reali sentiti dai piloti.

IN CONCLUSIONE
Milestone non delude nella sua prova più importante visto che si ritrova fra le mani una della più importanti licenze al mondo in campo racing (a pari merito con quella della Moto GP). WRC 4 è un ottimo racing con una buon modello di guida decisamente simulativo, tante modalità di gioco ed una realizzazione tecnica adeguata. Un titolo quindi da consigliare senza esitazioni ed una delle poche produzioni italiane di rango mondiale e di cui andare fieri. I programmatori per le prossime produzioni dovrebbero solo impegnarsi a dare quel pizzico di brio ed effervescenza in più per quei particolari come il replay, la colonna sonora ed il contorno che comunque hanno un loro valore, un pò come la ciliegina sulla torta… chissà se l’anno prossimo troveremo WRC 5 su Playstation 4 e Xbox One…
GLAMOUR 9
GRAFICA 8.5 
SONORO 7.5
GAMEPLAY 9
LONGEVITA’ 9
TOTALE 8.6
Commenta con Facebook