Diablo 3 Recensione Playstation 3 Xbox 360

Postato Ago 30 2013 - 12:00am da ITG
Forte degli incredibili record di vendita segnati su PC, ci troviamo a recensire Diablo 3 anche su Playstation 3 e Xbox 360 (ed è stata già annunciata una versione Playstation 4). Erano ben 13 anni che Blizzard non usciva dalla nicchia PC/Mac per approdare su console, addirittura dal porting di Starcraft (sia sempre benedetto…) su Nintendo 64 nel lontano 2000. Anticipandovi le conclusioni, possiamo subito dirvi che Diablo 3 è un titolo da non perdere neppure su console ma andiamo con ordine…
Diablo 3 è disponibile per Playstation 3, Xbox 360 e PC su Amazon.it al prezzo più basso d’Italia e senza spese di spedizione: cliccare per credere!

Diablo III continua l’epica trama tipicamente fantasy dei precedenti capitoli della saga (Diablo 2, anche lui, è uscito nel 2000…) vent’anni dopo i  fatti di Diablo II e la morte di Baal. Anche su console i giocatori avranno modo di vestire i panni di uno dei cinque eroici protagonisti (barbaro, sciamano, mago, monaco e cacciatore di demoni femminili o maschili a propria discrezione), lanciandosi in scontri mozzafiato contro sterminate legioni di entità malvagie. 

Durante la loro avventura per liberare Sanctuarium dalla corruzione delle armate degli Inferi Fiammeggianti, i giocatori esploreranno ambienti variegati e pericolosi, intraprenderanno adrenalinici combattimenti con orde di mostri e temibili boss, acquisiranno esperienza e nuove abilità, otterranno artefatti d’indicibile potenza e incontreranno personaggi chiave che si uniranno a loro in battaglia o che li aiuteranno indirettamente. Diablo 3 saprà soddisfare le aspettative dei giocatori, presentando un’interfaccia intuitiva, azioni veloci e un’accattivante esperienza di gioco.

Diablo III è stato progettato fin dall’inizio per sfruttare al massimo la componente multiplayer e su console quest’aspetto è stato ancora più ampliato. Oltre a poter giocare in 4 con altri giocatori on line, è stato inserita una novità da “killer application”: il multiplayer locale per 4 giocatori con una sola console con la possibilità di mettere su chiavetta i propri dati ed importarli/esportarli dove si vuole. Basta uno start sul pad e si comincia a giocare oltre a poter “mischiare” compagni d’avventura presenti in salotto che on line. Da questo punto di vista la versione console di Diablo 3 veramente surclassa quella PC, forse ancorata al concetto di gioco “personale”. 

Come al solito, stupendi i filmati di intermezzo (peccato che ce ne sia soltanto uno per atto), anche per il resto Diablo 3 si mantiene vicino alle coordinate dei suo predecessori: con la tipica visuale isometrica (non “personalizzabile” su console”, Diablo 3 è il più alto rappresentante del “click & kill”  ovvero clicca e uccidi. Un buon 80% di quello che dovremo fare sarà proprio quello di andare in giro per uccidere. Certo potremo anche  parlare con i personaggi del gioco e creare un piccolo commando di soggetti pronti a partire ma sono azioni comunque marginali al nucleo  più importante del gameplay.

Quello che dobbiamo sottolineare è che la mappatura del pad non fa assolutamente rimpiangere il combo mouse+tastiera: veramente pregevole il lavoro di Blizzard per cercare di non togliere nulla all’esperienza di gioco PC, trovando i migliori compromessi grazie a qualche indicatore grafico in più e qualche limatura sull’utilizzo di inventario etc. Veramente un porting con i fiocchi anche sotto questo punto di vista.

Vale la pena poi sottolineare l’appeal visivo del gioco: Design galattico, splendide animazioni e ambientazioni, gestione di tantissimi elementi su schermo senza alcun tipo di problema nonostante i bellissimi effetti luce presenti. Il tutto gira anche su console a 60 frames al secondo. Qualche rallentamento e qualche texture proprio non in altissima risoluzione non inficia un giudizio eccellente anche sotto questo punto di vista.
Infine un plauso va fatto alla parte sonora: alle composizioni musicali di ottimissima qualità, è doveroso ringraziare Blizzard Italia per avere investito e molto sulla localizzazione completa del titolo. Difficilmente si trovano videogames doppiati con una qualità cinematografica e per fortuna Diablo 3 è uno di questi…
IN CONCLUSIONE
Non abbiamo altre parole per esprimere la grandezza di questa nuova produzione Blizzard se non una: perfezione. La cura per ogni singolo aspetto di Diablo 3 sia per il single player che per il multiplayer su console ancora più che su PC (può sembrare incredibile ma è proprio così) questo action RPG un’esperienza così esaltante e ricca di piacere che spingerci fino a dire che si tratta di una della migliori produzioni videoludiche degli ultimi 10 anni ci sembra anche poco, soprattutto se prendiamo in riferimento il suo genere videoludico di appartenenza.  Ovviamente è inutile sottolineare che l’empatia con questo tipo di interazioni basate sull’hack’n’slash e l’elaborazione del vostro  personaggio sono fondamentali per apprezzare un autentico capolavoro. Abbiamo finito il single player in una ventina di ore circa e stiamo continuando a giocare in multiplayer (con tutti i contenuti fino alla patch 1.08 su PC) con un solo pensiero nella mente: ancora una volta grazie Blizzard.
GLAMOUR 10
GRAFICA 10
SONORO 10
GAMEPLAY 10
LONGEVITA’ 10
TOTALE 10
Commenta con Facebook