Hitman HD Trilogy Recensione Playstation 3 Xbox 360

Postato Feb 14 2013 - 12:00am da ITG

Hitman Trilogy HD è disponibile su Amazon.it al prezzo più basso del Web in tutte le versioni, ordinandolo lo riceverete direttamente a casa vostra senza pagare nulla per la spedizione: cliccare per credere!

Continuano le uscite HD Collection, ormai una vera e propria moda di questa stagione videoludica. I nomi che abbiamo avuto modo di rispolverare sono tantissimi, da Jak and Daxter a Metal Gear, da Ico e Shadow of the Colossus a Prince of Persia, passando ultimamente anche per Zone of the Enders…possiamo dire che praticamente qualsiasi brand di un certo successo della vecchia generazione ha avuto la sua collection negli ultimi tempi.

I motivi sono facilmente intuibili: primo, alcuni titoli sono dei veri e propri cult, capolavori storici, che hanno un indubbio valore e fascino a prescindere dalle loro caratteristiche tecniche (tra l’altro potenziate grazie all’implementazione dell’HD) e secondo, rappresentano una ghiotta occasione di (ri)commercializzare giochi a costo prossimo allo zero. Non stupisce quindi che sia arrivato il momento di entrare in questa cerchia anche un assente illustre: Hitman. In particolare, nel pacchetto troverete rispettivamente Hitman: Contracts, Hitman 2: Silent Assassin e Hitman: Blood Money. I più attenti si saranno già accorti di come all’appello manchi proprio il primissimo Hitman, ma non dovete disperare, visto che la maggior parte delle missioni sono riproposte in Contracts. Nonostante il nome altisonante del brand, dobbiamo dire che caricare i tre titoli significa ributtarsi in un mondo (videoludico) che è, per certi versi, superato forse per sempre. Alla base dei tre titoli ci sono infatti meccaniche stealth, che però nulla o poco hanno a che vedere con il fantastico gameplay che Absolution ci ha saputo mostrare.

Entrare nel mondo di Hitman Trilogy significa cimentarsi con meccaniche stealth oltremodo basiche, contornate da uno stile di gioco lentissimo e macchinoso, fatto di lunghe attese e di menù a scelta multipla che non aiutano certo ad oliare il gioco. E tutto questo non perchè i tre titoli fossero poco convincenti ai tempi, anzi, al contrario, hanno saputo presentarsi come vere e proprie pietre miliari all’intero del genere di appartenenza (con la parziale eccezione di Contracts, che già alla sua prima uscita convinse poco, a causa di un’eccessiva difficoltà e di una bassa coerenza interna), piuttosto perché il mondo dei videogiochi è andato avanti ed il genere degli stealth game rappresenta quello forse che ha subito maggiori modificazioni ed evoluzione con la next-gen.

Dal punto di vista tecnico poco è stato fatto, nel senso che gli sviluppatori si sono limitati a proporre l’alta risoluzione. Ciononostante, i tre titoli riescono comunque a mantenere una loro dignità visiva ancora oggi, in particolar modo Blood Money, l’ultimo uscita in ordine di tempo, che presenta oltretutto modelli poligonali piuttosto dettagliati ed effetti luce notevoli. Per il sonoro va fatto un discorso a parte, visto che la colonna sonora è generalmente di ottimo livello, mentre il doppiaggio è poco professionale e ci sono soprattutto diversi problemi coi volumi di registrazione.

IN CONCLUSIONE
Ci sono HD Collection che invecchiano bene ed altre che lo fanno un po’ meno: Hitman Trilogy appartiene purtroppo a questa seconda categoria e paga colpe non sue. Infatti, nonostante i titoli presenti nel pacchetto abbiano in qualche modo segnato la storia degli stealth game, il genere si è talmente evoluto con l’attuale generazione da aver creato una vera e propria linea di demarcazione. Titoli come Silent Assassin hanno una loro coerenza interna ed un loro modo di intendere lo stealth game che può appassionare e divertire ancora oggi, ma va precisato che le meccaniche sono piuttosto lente, macchinose e fatte di lunghe attese: caratteristiche che il videogiocatore dei giorni nostri probabilmente faticherà a digerire.

GLAMOUR 8
GRAFICA 7
SONORO 6.5
GAMEPLAY 7
LONGEVITA’ 9
TOTALE 7.5

Commenta con Facebook