Inazuma Eleven 3 Recensione Nintendo 3DS

Postato Set 27 2013 - 12:00am da ITG

Dopo i primi due splendidi capitoli, Inazuma Eleven torna ad allietare i fan su Nintendo 3Ds, con l’episodio finale che racconta le vicende di Mark, Axel e tutti i membri della Raimon che abbiamo imparato a conoscere in questi anni. Nel secondo capitolo avevamo dovuto battere in spettacolari partite di calcio un’intera flotta aliena, vediamo quali sorprese ci riserva questo nuovo episodio.

Inazuma Eleven 3 Fuoco Esplosivo è disponibile su Amazon.it al prezzo più basso del Web, ordinandolo lo riceverete direttamente a casa vostra senza pagare nulla per la spedizione: cliccare per credere!

Con una strizzatina d’occhio al primo capitolo, questa volta i carismatici protagonisti dovranno dar prova di essere i migliori giocatori del globo all’interno di una competizione di livello mondiale: Il Football Frontier International. Per quanto la trama possa risultare decisamente meno fantasiosa rispetto all’uscita precedente, possiamo garantire che di fatto è sempre godibile e piena di colpi di scena.

Il gameplay è rimasto quello di sempre: per quanto Fuoco Esplosivo sia un titolo “calcistico”, in realtà punti tecnica, equipaggiamenti e tanti altri fattori da gioco di ruolo rivestono un aspetto decisamente più rilevante di tante tattiche sportive. Durante le partite infatti muoverete i vostri giocatori tramite lo stilo ed ogni volta che si entrerà in contrasto partirà uno spettacolare filmato in cui prenderanno vita le tantissime mosse speciali come palloni infuocati, evocazioni demoniache e tanto altro.

Rispetto ai due episodi precedenti, Fuoco Esplosivo risulta decisamente più guidato e meno disposto a lasciare libero il giocatore di andare in giro a proprio piacere per reclutare nuovi talenti: questa scelta da parte degli sviluppatori è più che naturale, dal momento che la Inazuma Japan è già in partenza composta dai migliori atleti che esistano.

La vera novità di questo tritolo è da ricercarsi nell’inserimento di nuove tecniche speciali che vanno a coinvolgere l’intero team, fruibili una sola volta per match: grazie ad un’apposita icona che si trova al di sotto di quella dei tiri dal centrocampo, è adesso possibile recuperare una partita che sta volgendo al peggio bloccando tutti gli avversari per effettuare un potentissimo “tornado di fuoco” o un “tiro delle sette spade”.

Tecnicamente il titolo è valido ma si poteva fare qualcosa in più: benché gli sprite siano realizzati ed animati egregiamente, la sensazione generale è quella di uno sviluppo un po’ affrettato che non ha permesso di sfruttare appieno l’hardware del 3ds: la semplice introduzione dell’effetto 3d stereoscopico non è sufficiente ad appagare del tutto l’occhio del videogiocatore attento.

IN CONCLUSIONE
Inazuma Eleven 3 rappresenta il degno epilogo di una serie che ha saputo appassionare non pochi videogicatori: viene riconfermata tutta la bontà degli episodi precedenti, con l’aggiunta di poter performare adesso anche mosse speciali totali del calibro di “tornado di fuoco” o un “tiro delle sette spade”. Preso a sé il titolo risulta quindi divertente, appassionante e appagante, anche se resta la leggera sensazione che Level 5 avrebbe potuto fare qualche sforzo in più, approfittando del cambio generazionale dell’hardware, in modo da compiere quel salto qualitativo che tutti si aspettavano.

GLAMOUR 8
GRAFICA 8.5
SONORO 9
GAMEPLAY 9
LONGEVITA’ 9
TOTALE 8.5

Commenta con Facebook