Inazuma Eleven Go: Luce ed Ombra Recensione Nintendo 3DS

Postato Giu 4 2014 - 4:24pm da Nicola Coccia

Più volte siamo tornati a parlare dei giochi dedicati ad Inazuma Eleven, i cui tre titoli passati Lampo Folgorante, Fuoco Esplosivo e Ogre all’attacco! sono usciti in Giappone nell’arco di pochi mesi su Nintendo Ds, mentre da noi hanno visto dei tempi di uscita decisamente più dilazionati. La serie sembrava esser arrivata ad una sorta di battuta di arresto dal punto di vista dell’evoluzione ludica, ma con questa uscita dedicata esclusivamente al Nintendo 3Ds le cose potrebbero cambiare…

Inazuma Eleven Go: Luce ed Ombra è disponibile su Amazon.it al prezzo più basso del Web, ordinandolo lo riceverete direttamente a casa vostra senza pagare nulla per la spedizione: cliccare per credere!

Ambientate dieci anni dopo gli avvenimenti di Inazuma Eleven 3, le vicende di Inazuma Eleven GO: Luce raccontano la storia del giovane talento Arion Sherwind, che inizia la sua carriera calcistica quando la Raimon Junior High attraversa un momento difficile.

L’intera squadra rischia infatti di essere sciolta per ordine del Quinto Settore, una losca organizzazione calcistica intenzionata a controllare il gioco del pallone. Ma quando l’allenatore della Raimon viene rimpiazzato da Mark Evans, la missione della squadra diventa quella di porre fine a questa ingiusta situazione.

Casomai vi foste persi le precedenti recensioni, sappiate che la serie di Inazuma si propone come un interessante mix tra il background di un anime come quello di Capitan Tsubasa (Holly e Benji qui in Italia) e il concept e il gameplay di Pokemon.

artworks-000058742631-i1fa4e-original

L’intera produzione è quindi a tutti gli effetti un jrpg interamente basato sul mondo del calcio e dobbiamo dire che anche questa nuova incarnazione non offre sostanziali cambiamenti a livello di gameplay: si tratta infatti di alternare momenti esplorativi a partite di calcio. In riferimento all’esplorazione però, va sicuramente salutata con entusiasmo la decisione degli sviluppatori di sopprimere gli scontri casuali: per iniziare una partita dovrete infatti interagire con i giocatori contraddistinti da un punto rosso sulla mappa (facendo attenzione al fatto che alcuni possono però venirvi incontro).

Altra interessante novità riguarda le Amico Card, vere e proprie carte che segnalano i requisiti necessari per sbloccare i vari calciatori: dovrete quindi scattare foto, acquistare oggetti, acquisire tecniche e tanto altro. Va da sé che in questo modo l’esplorazione viene oltremodo stimolata allo scopo di trovare tutti gli elementi contrassegnati dall’icona della fotocamera.

TM_3DS_InazumaElevenGo_LightShadowCombo_itIT_sharing_image_400

Per quanto riguarda l’aspetto tecnico, i “vecchi” sprite dei giocatori sono finalmente stati sostituiti da modelli poligonali splendidamente realizzati, insieme ad un completo rifacimento di animazioni ed effetti speciali. Ottimo anche l’effetto 3D, che mostra una buona profondità, mentre si poteva fare probabilmente qualche sforzo in più per quanto riguarda gli scenari, spesso troppo scarni.

Anche la colonna sonora ha subito un passaggio di mano, in questo caso da Yasunori Mitsuda a Shiho Terada, mantenendosi a buoni livelli e rispettando le sonorità tanto care ai fan; ottimo anche il doppiaggio italiano, anche se non può purtroppo fregiarsi degli stessi doppiatori dell’anime.

IN CONCLUSIONE
Purtroppo, nonostante il passaggio alla “nuova” portatile Nintendo, la serie di Inazuma Eleven manca l’obiettivo di rinnovarsi. Nonostante infatti alcune scelte felici in termini di gameplay (come la soppressione degli incontri casuali) ed un rinnovamento a livello grafico, anche in Inazuma Eleven Go: Luce ed Ombra troviamo la stessa struttura di fondo, che rischia di venire a noia a chi abbia già acquistato le uscite precedenti. Preso così, resta comunque un gioco valido, ma solo i fan accaniti o i neofiti potrebbero trovarvi seri motivi di interesse.

GLAMOUR 8
GRAFICA 9
SONORO 8
GAMEPLAY 7
LONGEVITA’ 7.3
TOTALE 7.8

Commenta con Facebook