Come usare una VPN su una Xbox One

Postato Mag 28 2020 - 11:41am da ITG

Una VPN è la soluzione perfetta per la propria sicurezza online. Installarne una sul proprio computer è molto semplice: molte VPN sono infatti dotate di applicazioni apposite che si occupano di configurare tutto in modo automatico. Possono però sorgere dei problemi se si vuole utilizzare una VPN su dispositivi che non permettono l’installazione di app esterne, come ad esempio una Xbox One.

Ci sono due metodi per usare una VPN con una Xbox One. Il primo richiede l’installazione della VPN sul router, in modo che tutto il traffico venga filtrato da essa; il secondo prevede invece l’uso di un PC su cui è installata la VPN, che farà da ponte di connessione.

Installare una VPN sul router

Di solito i provider di VPN forniscono istruzioni dettagliate per l’installazione su un router. In generale, dovrebbe essere sufficiente accedere al pannello di controllo del router e inserire i dati forniti, che solitamente consistono in un indirizzo IP, un Subnet Mask, un DNS e un nome utente. Una volta completata l’installazione, è sufficiente collegare l’Xbox al router, tramite cavo ethernet o WiFi. A questo punto, la console sarà protetta dalla VPN.

Collegare l’Xbox a un PC dotato di VPN

Questo metodo è un po’ più complesso rispetto al precedente e richiede un minimo di competenze tecniche.

  1. Prima di tutto, è necessario installare la VPN sul proprio computer. Per farlo, basta seguire le istruzioni dettagliate fornite dal provider. Solitamente basta scaricare un’apposita applicazione che permette di configurare il tutto in modo piuttosto veloce.
  2. Collegare l’Xbox al computer tramite un cavo ethernet. Per fare ciò, il computer in uso deve disporre di almeno due schede di rete (con almeno una porta ethernet). Una scheda serve per collegare il PC a Internet, mentre l’altra serve per collegare computer e Xbox.
  3. Attivare la condivisione della connessione. Accedere alle Opzioni di rete dal Pannello di controllo, quindi cliccare su Modifica opzioni scheda. Qui bisogna cliccare con il tasto destro del mouse sulla propria VPN e scegliere Proprietà. Nella scheda Condivisione, selezionare l’opzione Consenti ad altri utenti della rete di connettersi attraverso la connessione Internet di questo computer e quindi cliccare su OK per salvare.

A questo punto, l’Xbox potrà collegarsi a Internet tramite il computer, sfruttando la sua VPN. Bisogna però ricordarsi che, utilizzando questo metodo, il PC dovrà essere sempre acceso, altrimenti la console risulterà offline. Se sulla console era già stata configurata una connessione di rete con collegamento diretto a Internet, è una buona idea eliminarla: in questo modo quando il PC è spento l’Xbox non potrà collegarsi in automatico alla rete senza la protezione della VPN.

Perché usare una VPN su una Xbox One?

Uno dei motivi principali, come sempre, è la sicurezza. Per acquistare giochi dallo store ufficiale Microsoft, è necessario associare una carta di credito al proprio account. Ogni volta che si va online, quindi, i propri dati personali vengono inviati a dei server remoti, esponendosi così ad attacchi potenzialmente pericolosi. Una VPN permette di criptare il traffico, rendendo così vano ogni tentativo degli hacker di impossessarsi delle credenziali del proprio account personale.

Ci sono però anche molti altri vantaggi, come quello di poter accedere a contenuti bloccati in base alla geolocalizzazione. Alcuni giochi possono essere vietati o censurati in certi paesi: con una VPN si può mascherare il proprio indirizzo IP, fingendo di vivere in un luogo diverso. Questo è molto utile anche per chi usa l’Xbox per lo streaming: servizi come Netflix o Prime Video hanno contenuti diversi in ogni paese, ma una VPN permette di accedere a tutti i cataloghi.

Aggirare la geolocalizzazione permette anche di collegarsi ai propri server preferiti per le partite online, senza essere costretti a usare quelli più vicini a dove si abita. Questo può essere un vantaggio per quei giochi poco diffusi a livello globale, ma che godono di un grande successo in certi paesi: potendo scegliere il server si è sempre sicuri di trovare altri giocatori online.

Un altro vantaggio è quello di evitare i rallentamenti del proprio provider di servizi Internet. Alcuni fornitori di servizi limitano infatti la banda per il gioco online o per l’accesso a determinati siti: con una VPN non si sarà più soggetti a queste limitazioni.

Ci sono però anche dei potenziali svantaggi: può capitare che una VPN, prolungando il percorso che separa la console dai vari server di gioco, aumenti la latenza. Di solito le differenze non sono però sostanziali, anzi può addirittura succedere che la VPN migliori la situazione di partenza.

Commenta con Facebook