Dune Spice Wars è lo strategico real-time 4X pubblicato da Funcom e sviluppato da Shiro Games ambientato nel leggendario universo sci-fi di Frank Herbert che in tanti hanno conosciuto con i film usciti a distanza di quasi 30 anni. Il gioco è disponibile ora in accesso anticipato su PC Steam. Dopo averlo provato tramite il gioco in cloud di GeForce Now RTX 3080 vi raccontiamo tutte le nostre impressioni sul titolo.

La prima cosa da fare sarà scegliere una delle quattro fazioni: gli onorevoli Atreides, i brutali Harkonnen, gli opportunisti Contrabbandieri o gli indigeni Fremen che cercheranno di conquistare Arrakis e la preziosissima spezia a modo loro: vero che tutti dovranno fare manovre politiche, dominio militare, sabotaggio e un’oculata gestione delle risorse ma il loro modus operandi cambia in modo sostanziale tanto che sin da subito a seconda dei due consiglieri che sceglieremo per la nostra fazione, le dinamiche di gioco già si cominceranno a modificare.

Quello che dovremo fare sarà sostanzialmente conquistare più villaggi (inizialmente solo con la forza ma poi se svilupperemo in un certo modo l’albero di ricerca potremo approcciarci in modi differenti) e territori possibile per estrarre la spezia ed espandere il nostro dominio, si spera, fino a prendere l’intero pianeta ma sarà tutt’altro che facile. Inizialmente abbiamo pochi mezzi a disposizione e la crescita avviene in modo “pacato” per farci entrare al meglio nei meccanismi di gioco ma sarà fondamentale dotarsi sin da subito anche di strumenti difensivi.

Dune Spice Wars è indubbiamente un gioco tosto dove l’equilibrio tra la gestione delle risorse, mezzi difensivi e d’attacco, investimento in ricerca e quant’altro deve essere soppesato al meglio perché è tutt’altro che generoso con i giocatori. Si vuole dare davvero l’impressione di essere su Arrakis dove al di là della spezia c’è ben poco altro nel deserto se non i venti da sfruttare ed altri metalli rari.


In merito alle dinamiche di gioco, i combattimenti sono quasi del tutto automatizzati facendoci comprendere ancora una volta di più che Dune Spice Wars è un gioco più di testa che di mani. Importante invece gestire sia l’intelligence con la possibilità di utilizzare i servizi segreti, la diplomazia e la politica con il grado di egemonia che avremo sul pianeta che ci metterà su un piano favorevole senza dimenticare come siano anche fondamentali alleanze, magari anche solo provvisorie con altre fazioni.

Per quanto riguarda infine la realizzazione tecnica, almeno in questa versione ad accesso anticipato non c’è niente davvero che faccia gridare al miracolo, tutt’altro: la scelta presa è stata quella di realizzare un titolo molto funzionale a gestire moltissime unità su schermo senza perdite di fluidità. Molto più convincente la colonna sonora e sottolineiamo come già in accesso anticipato il gioco sia localizzato in italiano.

IN CONCLUSIONE
Come avrete dunque capito, le sensazioni di questa versione early access di Dune Spice Wars sono state indubbiamente positive. La base di partenza è davvero convincente e a parte la necessità di allargare la disponibilità di mezzi militari, non ci sono tante altre criticità da mettere in evidenza. Ovviamente un titolo da consigliare agli amanti dei giochi di strategia 4X e della fantascienza.