Food Truck Simulator Playstation Recensione del videogame approdato ora sulle console di casa Sony, dopo la recente release su Xbox e la prima uscita avvenuta su PC nel corso del 2022. Come avrete facilmente intuito dal titolo della produzione di DRAGO Entertainment, team di sviluppo gaming polacco, siamo di fronte ad un gestionale in cui dovremo fare business con un tipico furgone adibito a preparare ogni tipo di leccornia.

L’incipit narrativo è piuttosto triste: venendo a mancare nostro padre che gestiva il “food truck” sta ora a noi portare avanti il business di famiglia. Una volta completato il tutorial iniziale, si entrerà nel vivo del gioco che sostanzialmente prevede il soddisfare le richieste (che andranno a complicarsi sempre di più) dei clienti oltre a guidare il furgone verso le destinazioni. Furgone che avrà anche bisogno di manutenzione, rendendo così FTS un’esperienza globale del “paninaro ambulante”.

Più prepareremo pizze e panini apprezzati dai clienti, più aumentare la nostra valutazione ma non sarà facile riuscire a produrre piatti senza difetti e senza errori soprattutto quando ne dovremo seguire più di uno in contemporanea. Il gameplay di queste sequenze è piuttosto basico ma ciò non significa che sia semplice però. tutt’altro. Qui le dinamiche non fanno certo gridare al miracolo ma nei job simulator è decisamente la normalità.

Ancora più basico è il modello di guida del camion. La realizzazione tecnica è funzionale indubbiamente e non mette a repentaglio il chipset grafico di qualsiasi console Playstation (PS4 o PS5 che sia). Apprezzabile però il simil realismo estetico, molto adatto all’esperienza di gioco proposta. Da segnalare in positivo come il gioco sia stato localizzato in italiano per quanto riguarda tutti i testi a schermo e per una produzione indie è decisamente un plus importante.

Food Truck Simulator Playstation Recensione – IN CONCLUSIONE
Nel variegato campo dei “job simulator”, FTS propone qualcosa di nuovo ed un mix particolare dove la componente principale è realizzare panini e non solo per i clienti ma dove conta anche la gestione e la guida del mezzo a quattro ruote con un collante narrativo che risulta essere superiore alla media del genere. Purtroppo se gli ingredienti (rimanendo in ambito culinario…) sono buoni, la loro preparazione richiedeva una maggior attenzione per proporre un piatto eccellente. Nell’insieme comunque è una proposta più che sufficiente ad un prezzo (19.99 euro sul Playstation Store) non particolarmente elevato. 

VOTO: 6.5