Overkill’s The Walking Dead Recensione

Postato Nov 15 2018 - 1:41pm da ITG
Overkill’s The Walking Dead

Overkill’s The Walking Dead è disponibile attualmente su PC ma arriverà il prossimo anno anche su Playstation 4 ed Xbox One. Ecco la nostra recensione. Si potrebbe parlare a lungo di The Walking Dead. Della serie TV, dei videogiochi usciti fino ad oggi ed anche di ospitate speciali ma centriamo subito il punto su questa nuova produzione di 505 Games che è ispirata dal comic originale senza invece collegamenti diretti al telefilm cult.

Realizzato dai programmatori di Overkill Software, il team che ha dato luce all’ottima serie Payday, con OtWD siamo di fronte ad un first person shooter pensato principalmente per una fruizione in cooperativa dove fino a quattro giocatori potranno collaborare e difendersi sia dagli zombie che da gang di umani forse anche più crudeli dei non morti.

Overkill’s The Walking Dead Launch Teaser

Il videogame può considerarsi una sorta di spin off del fumetto visto che è sicuramente ed ovviamente ambientato nell’universo immaginifico creato da Robert Kirkman ma vede protagonisti altri personaggi intenti a cercare di salvarsi la pelle a Washington D.C. cominciando a proteggere il loro rifugio.

I quattro alter ego selezionabili inizialmente hanno caratteristiche molto differenti che vanno ad incidere profondamente nelle dinamiche del gameplay e sarà dunque fondamentale collaborare per superare i vari livelli che ci verranno proposti. Da notare come i parametri dei quattro possano essere potenziati così come aumentare e migliorare le proprie armi in dinamiche tipiche da gioco di ruolo ma oramai sempre più presenti in tutti i generi videoludici.

Le contaminazioni di Overkill’s The Walking Dead non riguardano soltanto i giochi di ruolo ma anche la componente stealth con cui poter affrontare in taluni momenti i nemici e la possibilità di creare difese per rallentare l’avanzata degli zombie nel corso delle missioni. Il tutto ci ha divertito ma non ci ha sicuramente esaltato con un level design piuttosto piatto e privo di particolari sussulti di originalità.

Se da un punto di vista tecnico, il gioco può considerarsi discreto soprattutto in relazione all’ottima gestione di tanti zombie su schermo, l’aspetto forse più deludente è quello narrativo. Da un videogame basato su The Walking Dead ci aspettavamo uno spessore di trama e personaggi molto più elevati mentre i filmati tra un livello e l’altro rappresentano sostanzialmente il minimo sindacale da proporre per un gioco con un un nome così altisonante.

IN CONCLUSIONE
Inutile negarlo: da Overkill’s The Walking Dead ci aspettavamo di più, vuoi per il fumetto da cui è tratto, vuoi per una software house come Overkill Software capace di creare una grande serie come Payday. Al di là delle aspettative comunque, ci troviamo di fronte ad un FPS con alcune contaminazioni interessanti pensato quasi esclusivamente per essere goduto in cooperativa per un massimo di quattro giocatori. Se questo tipo di interazioni vi aggradano particolarmente e amate l’opera originaria di Robert Kirkman, fateci un pensierino in ogni caso.

VOTO: 6.5

Commenta con Facebook