Poker Club Recensione del videogame disponibile per PC (la versione da noi testata), Playstation 4, Playstation 5, Xbox One, Xbox Serie X/S e Nintendo Switch.

La produzione della software house Ripstone ha come obiettivo di essere la migliore simulazione di un vero poker club con tanto di espressioni facciali dei vari giocatori ed altre accortezze. Tra l’altro le versioni next generation prevedono anche l’utilizzo del ray tracing per renderlo più gradevole possibile alla vista.

Poker Club, se qualcuno avesse ancora dei dubbi, è un gioco di poker nella sua versione Texas Hold’em ed alcune altre sue varianti. Dopo aver creato il nostro avatar, potremo sederci ad una varietà di tavoli oppure per chi non è avvezzo a questo gioco, potrà imparare le basi tramite un buon tutorial.

Le modalità di gioco consentono di giocare online (e grazie al cross-play non abbiamo mai avuto difficoltà a trovare giocatori disponibili per una partita) con altri player “umani” in vari tipi di tornei. Indubbiamente il pezzo forte è la modalità Tour in cui, come in altri titoli sportivi, cominceremo dai tornei locali per salire il ranking fino alle competizioni intercontinentali del poker professionistico.

Poker Club Recensione

I programmatori hanno voluto rappresentare la partita in modo molto realistico proponendoci varie inquadrature con relative espressioni dei giocatori. Un modo per cercare di capire loro bluff o simili. Apprezzabile lo sforzo ma d’altra parte le partite risultano essere davvero troppo prolisse e le possibilità di intervenire per rendere più veloce la nostra permanenza al tavolo sono praticamente nulle.

Al di là del raytracing poi, i modelli per i giocatori sono molto pochi e dunque è facile che ci siano troppi avversari simili contro cui battersi. Nell’insieme il titolo cerca di darsi un tono “next gen” ma d’altro canto non mancano neppure alcuni bug che comunque si sono notevolmente ridotti nel corso delle settimane grazie al rilascio di alcune patch.

Poker Club Recensione – IN CONCLUSIONE
Per chi vuole avvicinarsi al Poker ed allenarsi con il Texas Hold’em senza passare per il gioco d’azzardo, Poker Club è indubbiamente un software che svolge bene questo lavoro. Manca quel guizzo per renderlo allettante ad un pubblico più ampio ed i tempi di una partita sono decisamente troppo prolissi rispetto a quelli che ci saremmo aspettati anche giocando contro l’intelligenza artificiale. Nell’insieme però, visto anche il prezzo ridotto, siamo di fronte ad una produzione sufficiente e con una sua potenziale nicchia di utenti soddisfatti.

VOTO: 6.5