Qualche tempo fa, prima dell”uscita ufficiale della versione “free to play” di efootball, scrissi un articolo e immaginai il Pianeta notturno illuminato da milioni di lampadine accese con i PES Players in attesa di ammirare la nuova “creazione”, il successore del tanto amato PES – Konami.

Arrivò per la maggior parte di quelle “lucciole” il momento di spegnersi per  la grande delusione nel notare un PES in via di distruzione, a vantaggio dell’avvento di un efootball “ingiocabile” e “inguardabile” nonostante si siano notati alcuni piccoli aspetti positivi e che lasciavano sperare nel futuro e in una “riconversione” da parte di Konami.

Un gioco pubblicato inspiegabilmente in versione “demo” molto grezza, una comunicazione e un rapporto con il mondo dei Players assolutamente inesistente e ormai chiaramente “odioso”.

La passione per questo simulatore calcistico ha indotto poi migliaia di Players a bendarsi l’anima e tentare di anticipare i tempi, giocando e giocando a efootball, per non trovarsi impreparati al momento dell’emersione dal fango di una versione 1.0.0 finalmente – si spera – completa e regolata in tanti aspetti.

Sono molto ottimista, per carattere e perchè ho ancora fiducia in Konami. Immagino e ho compreso che all’interno di Konami ci siano stati probabilmente “terremoti” di vario genere, anche perchè non è possibile che si festeggi il 25′ Anniversario di PES, si facciano annunci importanti con premesse grafiche e tecniche enormi e poi improvvisamente si pensi di distruggerlo.

Ho le mie idee, le mie sensazioni, valutazioni sul marchio PES che per vari motivi non posso esporre ma …ai posteri l’ardua sentenza…!!! In ogni caso nell’arco di 6 mesi/1 anno avremo un “efootball” regolato, migliorato e probabilmente ne saremo di nuovo innamorati.

Cosa/chi ha allietato quell’anima bendata, chi ha alleviato il dolore provato per l’indecente (temporaneamente) sviluppo del successore del nostro amato PES?

Diciamolo, ripetiamolo, è stato “assurdo” pensare di cancellare PES. Una vocale e due consonanti che hanno accompagnato la nostra vita da circa 1 quarto di secolo (nel mio caso da quasi 30 anni), che hanno ispirato un cantante per un brano che ebbe anche successo e che si canticchiava ovunque e non solo in Italia, che mi e ci hanno fatto organizzare Campionati e Tornei, che mi hanno indotto a scrivere una storia che non ho idea se sarà mai completata e pubblicata.

Questa parolina – PES –  ha fatto accendere tante micce esplosive tra mogli e mariti, fidanzate e fidanzati, FIFARI e PESSARI, appassionati di grafica e di gameplay!!!

Una nuova vocale questa volta posta prima di due nuove consonanti hanno raggiunto i Virtual Soccer Players del Pianeta: UFL.

A dire il vero parallelamente in questi mesi c’è stato un altro titolo, i cui articoli  ho anche tradotto dall’inglese e poi sono stati pubblicati da Fabrizio Tropeano, ma non è questa la sede per parlare anche di GOALS. Credo siano abbastanza indietro con lo sviluppo e si potrà parlarne più concretamente forse a fine 2022, primi mesi del 2023 o anche oltre.

Lo staff di Striker-UFL oltre ad aver sapientemente dosato la comunicazione, mantenendo le promesse di offrire “il caffè” ogni mese con le novità su testimonials e Club partners, ha mostrato di recente alcuni video con animazioni che continuano a far ben sperare su quello che poi sarebbe, nella speranza di tutti o quasi tutti, il “soccer vgame killer” che porterebbe  la ventata di freschezza e novità grafiche e tecniche.

FIFA sempre commercialmente valido ma a quanto pare anche quest’anno fa inorridire non solo i puristi del calcio giocato, del gameplay simulativo, ma anche tanti Players che in mancanza di meglio si sono riversati sul titolo EA per poi fuggire a gambe levate e tornare a giocare una Master League in PES. Diversi iscritti al mio blog, ex fifari, sono ormai talmente legati a PES 21 e alle modalità di gioco di VGL che non si sono per nulla preoccupati delle polemiche su efootball e attendono di provarlo in versione definitiva.

FIFA è un gioco graficamente godibile per chi ha una certa visione della componente grafica prevalente sulla componente gameplay. Personalmente sono riuscito a giocare a FIFA 22 circa 10 minuti poi l’ho disinstallato e da mesi continuo a giocare a PES 21 con i ragazzi del mio Blog.

E’ questione di gusti soggettivi, di storia videoludica personale, di gradimento di ognuno di noi di un certo tipo di concetto di gameplay oltre che di “tradizione” nel cuore.

Sono un Osservatore Nazionale nel calcio reale, visiono centinaia di partite ogni anno nei settori giovanili, nel calcio dei grandi e per quanto mi riguarda l’unico simulatore calcistico esistente ad oggi 23 gennaio 2022 è PES 21. Sono mie valutazioni, sarò contentissimo un giorno di poter divertirmi anche con il titolo di EA per il suo gameplay e certamente non perchè sarà solo “il più forte nelle vendite”.

Ci avviciniamo alla data del 27 gennaio 2022, questa volta le “luci” di tutto il Pianeta saranno contemporaneamente collegate, con le differenze di fuso orario, per ammirare la presentazione di UFL e del primo vero “gameplay reveal”.

Noi Players non possiamo che essere contenti, soprattutto in questa epoca in cui questo personaggio di nome COVID, detto in tarantino: “n stè scass u k…” (provate a tradurre su google translate ma non so ….) . Siamo contenti di poter avere tante novità dal fantastico mondo dei videogames, di poter seguire le novità che ci racconta Fabrizio Tropeano con il suo ITG sul quale anche io ho il piacere e l’onore di poter scrivere.

Novità che ci arrivano anche dai bravi e competenti “Midna e Raiden”, “Falconero”, “Dadobax“, per citare quelli che seguo maggiormente e non me ne vogliano gli altri bravi influencers e commentatori che per motivi di tempo non riesco a seguire.

Novità che ci tengono compagnia nei momenti in cui non è possibile “frequentare il mondo esterno”, oppure ci tengono compagnia durante i viaggi in auto o in qualunque momento quell’ “anima bendata” ci chieda una raffica di “pillole di divertimento”.

Ci fanno anche sognare la PS5 che molti di noi forse sogneranno ancora per molto tempo…

(Sony ma che k…. e che….. ma…. ooooohhhhh…..weeeeee…. e cce ccos….ma vid c t muèv…!!! niente non riesco a trovare le parole giuste ne in italiano ne in dialetto tarantino…ma ne avrei da sparare… è uno schifoso bagarinaggio… !!!)

Esiste chiaramente tanto altro nella vita di tutti noi e aspetti per alcuni versi anche più importanti, la speranza è che si torni ad avere una vita senza restrizioni anche se alcune di esse sono semplicemente “regole di civiltà e buona convivenza”, il Signor COVID in parte le sta imponendo ma questa è un’altra storia.

Chiamerò il mitico storico e illustre Prof. Alessandro Barbero per raccontare a tutti noi il percorso che ha fatto il genere umano per arrivare a un minimo di senso di civiltà invidivuale e collettiva, secoli di lotte ed evoluzione. Tutto è da circa 2 anni in discussione, in riflessione profonda a causa di una guerra? a causa di una invasione aliena? E’ colpa in gran parte, merito in alcuni aspetti invece di un “virus”. Un minuscolo microscopico “virus”. Cosa siamo noi? Cosa è il nostro Pianeta? Un minuscolo granello di polvere nell’infinito Universo.

(Ho in mente di intervistarlo in realtà sulla storia dei “giochi” e dei “videogames” nell’evoluzione del genere umano, al diavolo il resto ma che non lo sappia il Prof.!!!)

Players attivi e passivi, influencers, menestrelli e cantastorie videoludiche, eGiornalisti e operatori del mondo dei videogames a ogni livello, macchinisti e fuochisti (come direbbe Totò), il nuovo UFL… chi lo sa… potrebbe essere il nuovo PES? D’altra parte, alcuni indizi e mie valutazioni, considerazioni “puramente personali” sia chiaro, mi fanno pensare che in UFL ci sia una “contaminazione” a noi molto cara.

Lo staff di Strikerz-UFL immaginiamo con quale fiato sospeso stia in questi giorni, con quale animo in tensione sarà alla prima presentazione ufficiale.

In bocca al Lupo amici di Strikerz, c’è in ballo lavoro di anni e una creazione che probabilmente è già un bambino dell’età di 5-6 anni che ora si farà conoscere.

Le premesse sono buone, speriamo di vedere un buon “reveal” anche se l’unico vero test sarà il vecchio infallibile “PADDALLAMANO“.

Appuntamento alle 21.00 italiane di giovedì 27 gennaio 2022.

Sintonizzatevi su ITG – UFL, ci ritroveremo tutti insieme UeFFeLlapPESsionatamente?

Nicolas Morgese

Segui UFL Italia su:
YouTube – Playlist
Facebook – Pagina UFL Italia
Facebook – Gruppo UFL Italia
Telegram – Canale News UFL Italia
Telegram – Gruppo UFL Italia