Skylanders Swap Force Recensione

Postato Dic 17 2013 - 2:23pm da Nicola Coccia

Non possiamo nasconderlo, quando ci siamo trovati tra le mani Skylanders: Swap Force (provato da noi in versione Xbox One) siamo stati presi dal più forte dei pregiudizi, timorosi che dietro il nome si nascondesse un prodotto ultra-commerciale, pensato per rendere dipendenti i bambini e creare, conseguentemente, non pochi problemi ai genitori. Una volta caricato il gioco invece, ci siamo accorti che è piuttosto divertente…

Skylanders: Swap Force è disponibile su Amazon.it al prezzo più basso del Web in tutte le versioni, ordinandolo lo riceverete direttamente a casa vostra senza pagare nulla per la spedizione: cliccare per credere!

Nel corso di una epica battaglia, un indomito gruppo di Skylander viene coinvolto nell’eruzione del vulcano, che li spedisce sulla terra in pezzi. Ma la magia del vulcano conferisce a questi eroi un nuovo, straordinario potere, ossia la capacità di cambiare le metà del proprio corpo, trasformandoli in una squadra speciale denominata SWAP Force.

Per chi non lo sapesse, il gioco è basato sull’utilizzo di un portale che si collega ad una console, sul quale dovrete mettere le statuine acquistate nei negozi di videogiochi e giocattoli in modo che queste si animeranno nel gioco prendendo vita. E’ inoltre possibile scambiarle in modo istantaneo per elaborare strategie di gioco che permettono di affrontare al meglio i nemici.

La novità di Swap Force consiste nel fatto che potremo utilizzare nuovi personaggi-giocattolo che grazie ad una calamita potranno scambiarsi la parte alta con quella bassa del corpo, una volta posizionati sopra il portale potremo utilizzare la combinazione che preferiamo.

Grazie a questa innovazione, abbiamo interessanti conseguenze, a partire dal fatto che questi nuovi personaggi ibridi sono molto più versatili e flessibili, permettendo di gestire al meglio una molteplicità di situazioni.

Secondariamente, bisogna considerare che esistono livelli bonus che sono accessibili soltanto ai personaggi ibridi, per cui il giocatore è continuamente spinto a provare nuove combinazioni per poter esplorare ogni angolo del gioco.

Non meno importante, le varie parti del gioco conservano le abilità e queste vengono livellate in modo separato, per cui il giocatore può sperimentare nuovissime combinazioni date dall’utilizzo sapiente delle due.

Da notare che il gioco viene commercializzato con un nuovo portale che prende il posto del precedente in modo tale da poter eseguire lo swap delle parti del corpo ed è compatibile con tutti i personaggi che sono già usciti.

Dal punto di vista tecnico il passaggio di consegne dallo sviluppatore precedente Toys for Bob a quello attuale, Vicarious Visions, ha sortito effetti positivi, tanto che adesso il gioco gira su un motore grafico nuovo di zecca che, pur non arrivando a vette di eccellenza, propone comunque ambienti più ricchi e interattivi, pensati anche per utilizzare il salto dei personaggi, precedente nei capitoli precedenti.

IN CONCLUSIONE
Skylanders: Swap Force è un titolo che ci ha sorpresi positivamente, perché, pad alla mano, si è rivelato piuttosto divertente ed è questo in fin dei conti quello che più conta in un gioco. In particolare abbiamo apprezzato l’inserimento del nuovo portale, che adesso permette di combinare i personaggi dotandoli di abilità differenziate in base alla parte del corpo utilizzata e il nuovo motore grafico, che permette tra l’altro di implementare il salto, assente nei procedenti capitoli. Il passaggio di consegne tra sviluppatori ha quindi avuto effetti positivi, lasciando presagire la buone sorte della serie anche per il futuro.

GLAMOUR 8
GRAFICA 7.5
SONORO 9
GAMEPLAY 8
LONGEVITA’ 9
TOTALE 8.5

Commenta con Facebook