Sonic Lost World Recensione Nintendo Wii-U

Postato Ott 30 2013 - 12:00am da ITG

Quello di Sonic è un marchio che ha conosciuto alti e bassi, o meglio, tanti alti nel suo periodo d’oro svariati anni fa e molti bassi nella sua storia più recente. Ecco allora che ogni nuovo annuncio è stato negli ultimi tempi accolto dai tanti fan, nonché dalla critica specializzata, con comprensibile scetticismo: fortunatamente, titoli come Sonic Colors e Sonic Generations hanno dimostrato che il porcospino blu può ancora divertire ed entusiasmare…

Sonic Lost World è disponibile su Amazon.it al prezzo più basso del Web in tutte le versioni, ordinandolo lo riceverete direttamente a casa vostra senza pagare nulla per la spedizione: cliccare per credere!

Nel suo ultimo tentativo di sconfiggere Sonic e conquistare il mondo, il Dr. Eggman ha assoggettato sei terribili creature conosciute come i Sei Nefasti. Quando i Sei Nefasti si ribellano contro il loro nuovo padrone, però, Sonic deve allearsi con il suo arcinemico, Eggman, ed esplorare il misterioso Esamondo Perduto per affrontarli faccia a faccia.

Super Mario Galaxy, è questo il titolo che per primo viene in mente quando si fanno i conti col primo livello di gioco di Lost World, tra cannoni che sparano da una porzione all’altra dello schema e pianeti dalla forma sferica.

Ma siamo di fronte ad un titolo della serie di Sonic e non di Mario, per cui si verrebbe tentati di iniziare a correre all’impazzata verso la fine del livello, quando questi abbisogna di esser invece esplorato con ritmi decisamente più cadenzati: la sensazione che se ricava e per certi versi paradossale.

In realtà per fortuna non mancano momenti più o meno scriptati in cui è possibile vedere ancora una volta il porcospino Sega esibirsi in corse tanto mozzafiato quanto spettacolari.
I controlli, va detto, non sono proprio perfetti,
per via della difficoltà di calcolare la distanza del salto quando si è a velocità super, rendendo il titolo in alcuni frangenti frustrate.

Tra gli aspetti decisamente positivi è dato dalla sua struttura uno-in-tre: ci sono in altre parole livelli sia di tipo esplorativo, sia 2d che, infine, su binari. Le tre tipologie si amalgamo perfettamente tra di loro, rendendo il titolo sempre interessante, coinvolgente ed in grado di catturare l’attenzione del giocatore senza mai scadere i momenti di noia.

Sul versante tecnico Lost World mostra luci ed ombre: se infatti i livelli sono realizzati con cura e i personaggi animati in maniera certosina, il frame rate si assesta sui 60 fps solo in alcune occasioni, mostrando a tratti anche bruschi cali che si traducono in veri e propri scatti. Discreto il comparto audio con motivetti orecchiabili e sempre piacevoli all’ascolto, con un doppiaggio italiano di buona fattura.

IN CONCLUSIONE
Pur non essendo un capolavoro nel senso stretto del termine, Sonic Lost World è sicuramente il titolo più convincente della serie degli ultimi anni, nonché il più completo. La difficoltà è piuttosto elevata e il titolo metterà alla prova il giocatore in più di un’occasione mentre la struttura tre-in-uno rende Lost World assolutamente divertente, coinvolgente ed in grado di tenere desta l’attenzione per tutta la durata del gioco: i fan di Sonic hanno adesso una ragione in più per amare il loro beniamino.

GLAMOUR 8
GRAFICA 7.8
SONORO 8.4
GAMEPLAY 9
LONGEVITA’ 8.8
TOTALE 8.6

Commenta con Facebook