Football Manager 2022 Xbox Edition segna il ritorno della serie di Sports Interactive sulle console di casa Microsoft dopo l’ottimo impatto dello scorso anno. In precedenza, FM aveva lasciato le macchine da gioco di casa Microsoft per oltre 10 anni ma vedendo il risultato su Xbox Serie X, la console su cui abbiamo provato il gioco, reputiamo che “l’idillio” continuerà a lungo.

Questa edizione del gioco disponibile sin dal day one anche su Game Pass, funziona su qualsiasi console Xbox ed anche su PC con la possibilità del cross-save oltre che sul cloud di Xbox e dunque utilizzabile anche su smartphone. E’ opportuno però specificare che questa versione è sostanzialmente parificabile alla versione Touch del gioco, quella più “snella” e “semplificata” per una esperienza meno completa indubbiamente ma anche più veloce per chi non ha da passare settimane soltanto nella “pre season”.

Ve lo diciamo subito: Football Manager 2022 Xbox Edition è davvero stato ben ottimizzato. Il primo elemento riguarda indubbiamente i caricamenti. Con l’SSD di Xbox Serie X sono quasi del tutto azzerati e consentono davvero di andare avanti rapidamente senza quasi tempi di attesa. Tra l’altro FM2022 Xbox Edition supporta anche il quick resume e dunque i tempi di attesa ad ogni ripartenza sono ancora più ridotti.

Ci è piaciuta anche molto l’impostazione dei comandi. Sia chiaro: il mouse risulta ancora la periferica più performante ma la nostalgia del nostro fedele compagno di avventura su PC, nella Xbox Edition si fa sentire molto meno del previsto ed abbiamo notato netti miglioramenti rispetto alla scorsa edizione.

Siamo rimasti anche piacevolmente sorpresi dalla qualità grafica che raggiunge il gioco su una TV 4K oled a 55 pollici. Temevamo che il motore grafico mostrasse i suoi limiti aumentando di risoluzione e di pollici rispetto a quanto visto su PC ed invece ci sbagliavamo davvero! Su Xbox Serie X, Football Manager 2022 gira magnificamente e riesce a sfruttare tutte le possibilità che la console rende disponibile come i 4K e l’HDR.

Le animazioni sono davvero fluidissime, il dettaglio dei giocatori è di molto aumentato così come del pubblico sulle gradinate degli stadi. Ovviamente Fifa e PES sono di un altro livello da un punto di vista grafico ma qui stiamo parlando di un titolo manageriale che se la cava davvero bene sulla console next generation di casa Microsoft. Magari il consiglio che ci sentiamo di dare a Sports Interactive è pensare ad un miglioramento del sonoro per il pubblico console. Il totale silenzio mentre si gioca e gli effetti “8 bit” quando i giocatori si passano la palla, mal si amalgamano a tutto il resto dell’esperienza che si presta anche ad una fruizione “casual” oltre a quella dei super appassionati allenatori.

La novità davvero sostanziale di FM22 è indubbiamente l’Hub Dati. Partendo dallo scorso anno in cui era la statistica xG (expected goals), anche in Football Manager 2022 Xbox Edition dopo un certo numero di partite avremo una lunga serie di grafici e statistiche con cui migliorare l’andamento della nostra squadra e apportando modifiche al nostro modo di giocare o alla scelta dell’11 titolare.

I famosi “Big Data” entrano dunque in Football Manager dalla porta principale e reputiamo che questa sia una delle novità più interessanti degli ultimi anni per la serie. Da segnalare che come negli altri settori, anche per il Centro Dati dovremo reclutare gli analisti migliori per avere una qualità delle informazioni il più affinate possibile.

Altra novità molto gradita è per quanto riguarda il mercato l’introduzione di uno specifico “deadline day” ovvero il giorno di chiusura delle trattative ed anche in questo caso la novità è più coreografica che incisiva nelle dinamiche collaudate del gioco ma è assolutamente piacevole questa “drammatizzazione” delle ultime ore del calciomercato.

Da segnalare infine come il database su Xbox Serie X possa essere maggiormente espanso visto che potremo caricare fino a 10 nazioni di giocatori e campionati per salvataggio, raddoppiando dunque il numero dalla precedente edizione.

Football Manager 2022 Xbox Edition – IN CONCLUSIONE
Non si poteva chiedere di più, ad eccezione del comparto sonoro, dal secondo anno consecutivo di Football Manager su console Xbox! Provato sul top delle macchine da gioco di casa Microsoft, Xbox Serie X, il manageriale di Sports Interactive in versione “light” ma non troppo, considerando le aggiunte della precedente edizione, sfrutta al meglio l’hard disk SSD ed il quick resume quasi azzerando i tempi di attesa e non sfigura affatto nella rappresentazione della partita a 4K anche su TV di grandi dimensioni. Con il cross-save per il cloud e gratis dal day one su Game Pass, sarebbe davvero ingiusto perdersi questa esaltante esperienza di gioco calcistica.

VOTO: 9