SEGA 3D Classics Collection: La Recensione

Postato Nov 23 2016 - 3:17pm da ITG

Nonostante il passare del tempo, l’evolversi della tecnologia e dell’hardware, continuano ad uscire con una certa periodicità compilation più o meno interessanti dei titoli a 8 o 16 bit, che hanno fatto la Storia dei Videogame nel vero senso della parola(o almeno, alcuni di loro, visto che a volte vengono inseriti anche titoli secondari).

Questo preambolo è doveroso perché Sega 3D Classics Collection uscito da qualche settimana in esclusiva su Nintendo 3DS, raccoglie nove titoli della software house nipponica del periodo 8-16 bit, quindi dalle mitichw console Master System e Megadrive, anche se alcuni dei videogiochi presenti arrivano direttamente dalle sala giochi di una trentina di anni fa. Andiamo quindi a scoprire gioco per quello quello che ci propone la compilation.

ALTERED BEAST
Erano gli anni ’80, il momento più dorato per le sale giochi di tutto il mondo e tra i protagonisti indiscussi dei coin-op c’erano sicuramente i picchiaduro come Final Fight, Double Dragon, Dragon Ninja e tanti altri che avevano come caratteristica particolare il giocare in compagnia di un altro giocatore. Sega, una delle software house al top già da quegli anni, decise di proporre qualcosa di particolare nel genere: Altered Beast proponeva la tipica impostazione beat’em up a scorrimento ma con la particolarità di trasformarsi in bestie antropomorfe che davano una incredibile forza, oltre che poteri speciali, ai nostri alter ego digitali. 30 anni sono tanti per un action ed il valore del titolo, se pur migliorato da un effetto 3D verosimile e dalla possibilità di giocare in 2 in locale, non può che essere soltanto di valore affettivo.

FANTASY ZONE II W + FANTASY ZONE II
Mettiamo assieme questi due titoli perchè la versione W è l’upgrade della versione uscita su Sega Master System e migliore sotto ogni punto di vista. Siamo di fronte ad uno sparatutto a scrolling laterale, un genere caduto in disuso per il rammarico dei tantissimi appassionati degli anni ’80 e ’90. Presenta un gameplay facilmente assimilabile ma una sfida ludica ancora elevatissima tutt’oggi. Forse uno dei titoli meglio invecchiati in questa compilation.

SEGA-3D-Classics-Collection-2

GALAXY FORCE 2
Dopo i combattimenti aerei di After Burner, SEGA decise di spostare i combattimenti nello spazio con Galaxy Force. In questa compilation troviamo il secondo capitolo della serie che come per Thunderblade (di cui potrete leggere in un prossimo paragrafo) viene migliorato ampiamente dalla versione originale e con un effetto 3D decisamente convincente.

MAZE WALKER
Vera chicca (una delle due) di questa compilation. Maze Walker uscì con Sega Scope, gli occhiali 3D del Master System che proponevano una esperienza tridimensionale di gioco sugli 8 bit. Si tratta di un dungeon crawler d’altri tempi che oggi difficilmente potrà interessare qualcuno per un gameplay che dir limitato è poco. Ma da un punto di vista storico e di curiosità indubbiamente è un titolo molto affascinante.

POWER DRIFT
Al debutto su Nintendo 3DS, Power Drift può considerasi l’antesigniano di titoli alla Mario Kart. Un racing arcade puro, arricchito da personaggi molto simpatici e riconoscibili che quando arrivò nelle sala giochi del tempo, fece cadere più di una mascella per l’incredibile realizzazione tecnica. Oggi risulta essere un videogame ancora godibile e per di più sorretto da un effetto 3D di valore elevatissimo.

PUYO PUYO 2
Un’altra autentica chicca Puyo Puyo 2. Sapete il perché? Perché questo titolo arriva ufficialmente per la prima volta in occidente con questa compilation. Non si sa bene per qualche motivo, SEGA non lo aveva mai fato uscire dai confini nipponici. Tipico esempio di evergreen alla Tetris, un videogame molto divertente ancora oggi che probabilmente vi terrà incollati per molte ore davanti al vostro doppio schermo.

SONIC THE HEDGEHOG
Personaggio immortale, per molto tempo rivale di Super Mario, arrivando ad offuscarlo in alcuni limitati periodi di tempo. Ritroviamo il primissimo capitolo della serie, un platform a scorrimento orizzontale velocissimo e adrenalinico (che ai tempi vendette milioni e milioni di copie) che riesce ancora oggi a divertire e soprattutto a mantenere un ottimo feeling a livello visivo. Un titolo che ogni videogiocatore che si rispetti dovrebbe provare almeno una volta nella vita.

THUNDERBLADE
Thundblade ci vede alla guida di un elicottero: il titolo si fa ricordare soprattutto per aver provato a simulare in qualche modo la tridimensionalità, diventando un po’ l’antesignano dei moderni sparatutto in soggettiva. Si tratta di uno dei titoli maggiormente rivisti rispetto all’originale con vere e proprie aggiunte nel gameplay rendendolo così simile alla visione degli sviluppatori che al tempo avevano ma che le limitate capacità tecniche dell’epoca non potevano trasformare in realtà.

SEGA-3D-Classics-Collection

IN CONCLUSIONE
SEGA 3D Classics Collection è una compilation più che discreta, ideale per chi ama cimentarsi col retrogaming ma anche per chi voglia farsi una cultura videoludica in senso stretto. Tra i 9 titoli proposti troviamo delle vere e proprie glorie del passato ma anche qualche titolo meno convincente: il prezzo consigliato di 29.99 euro gli dona un buon rapporto tra qualità, quantità e spesa richiesta. Astenersi tutti coloro i quali non sono interessatu al passato più o meno prossimo del videogiocare…

VOTO: 8

[AMAZONPRODUCTS asin=”B01L7BF6CM” partner_id=”ital05-21″]

Commenta con Facebook