Dopo quella del Grande Torino, un’altra tragedia aerea coinvolge una squadra di calcio. Questa volta il dramma ha toccato una squadra brasiliana, il Chapecoense che si era imbarcato per giocare in Colombia mercoledì la finale della Copa Sudamericana contro l’Atletico Nacional di Medellin.

Al momento si contano 77 vittime tra cui anche due giocatori che hanno militato in Italia: Filipe Machado, ex Salernitana, e Claudio Winck, ex Hellas Verona. Il guasto sembra sia stato causato da un’anomalia elettrica. La situazione grottesca è che la squadra doveva imbarcarsi su un volo charter ma la cui partenza è stata negata per ragioni non precisate al momento. Da lì la scelta di prendere un volo commerciale, quello che purtroppo non è mai arrivato a destinazione.