Resident Evil 6: Capcom fa mea culpa

Postato Feb 10 2013 - 12:00am da ITG
Il mea-culpa di Capcom? Proprio così, dopo le delusioni derivanti da Resident Evil 6, la software house giapponese ha voluto analizzare le possibili cause di questo flop attraverso un comunicato sul sito ufficiale della compagnia; ecco quanto si legge: “Stiamo attualmente valutando le cause – questo è quanto si legge sul sito ufficiale della compagnia – che coinvolgono le nostre operazioni interne di sviluppo e vendita. Non abbiamo ancora raggiunto una risposta chiara. Crediamo che le vendite globali sui 5 milioni siano la prova che la serie è popolare. Tuttavia, crediamo che le nuove sfide che abbiamo affrontato durante il processo di sviluppo non sono state sufficientemente interessanti per i giocatori. Inoltre, crediamo che vi è stata un’inadeguata organizzazione nella nostra intera compagnia sul marketing, le promozioni, la creazione di progetti e altre attività. Continueremo ad esaminare questi risultati da diverse prospettive”.
Quindi, il non sufficiente sviluppo di contenuti innovativi e una non adeguata campagna di marketing sono indicate come le cause di questo pseudo-flop. Parliamo di pseudo-flop perché, in realtà, anche per questo capitolo le vendite sono state relativamente alte (4,8 milioni circa), ma derivanti più dalla popolarità del titolo che dalla sua qualità. Voi cosa ne pensate? Sperate in un’inversione di tendenza? Di recente vi abbiamo parlato di un possibile reboot della serie: credete sia la strada che dovrebbe seguire Capcom?

Prima di lasciarvi, vi ricordiamo che per rimanere sempre aggiornati su Resident Evil, vi aspettiamo su Facebook sulla pagina Resident Evil Italia.


Gabriele Eltrudis
Commenta con Facebook