Tennis World Tour 2 arriva su Playstation 5 (la versione da noi testata) ed Xbox Serie X con una complete edition arricchita di contenuti e updgrade next gen a distanza di 6 mesi dalla sua prima uscita. Nacon e Big Ant Studios avranno messo a segno un ace? Scopriamolo subito assieme!

Cominciamo subito con il dire che i contenuti aggiuntivi della complete edition sono decisamente piacevoli: arricchimento del roster femminile e maschile del gioco (Andy Murray, Maria Sharapova, Donna Vekic, Marin Cilic, Justine Henin e Diego Schwartzman), modalità carriera  ulteriormente ampliata con l’inclusione di tornei ufficiali e tornei di doppio nel calendario della stagione senza dimenticare la ATP Cup, quattro nuovi stadi a Londra e Melbourne, oltre a nuovi accessori e outfit.

Vi diciamo subito la pecca più grande di questa versione next gen di TWT2. Se l’upgrade grafico pur non facendo faville (soprattutto per la presenza immutata di qualche bug nelle animazioni) è comunque piacevole e la combo 4K + 60 fotogrammi al secondo è molto gradevole, siamo rimasti molto delusi dalla totale assenza di implementazione delle caratteristiche esclusive del DualSense di Playstation 5.

Eppure un gioco di tennis si presta davvero bene a feedback aptico e soprattutto ai grilletti adattivi. Vero che l’impostazione dei comandi di default non dà una grande importanza ai grilletti ma si poteva apportare decisamente qualche cambiamento da questo punto di vista ed invece, ahinoi, le straordinarie feature del pad di PS5 non sono state in alcun modo sfruttate.

Detto questo, TWT2 conferma le sue caratteristiche di gameplay anche su console next gen  con due elementi innovativi in ambito tennistico. Il primo riguarda il tempismo con cui andiamo a colpire la pallina. Più saremo sincronizzati con il momento giusto in cui tirare, più il colpo sarà ben assestato. Più daremo potenza al tiro e più sarà difficile trovare il giusto tempismo. L’idea è eccellente ma a volte risulta davvero frustrante con i continui feedback che ci indicano come abbiamo colpito troppo lentamente o troppo velocemente. Magari poter selezionare, come capita in altri titoli sportivi, un livello differente nella difficoltà del sistema di comando sarebbe stato preferibile.

L’altra novità riguarda l’introduzione di carte potenziamento con cui potremo dare un piccolo boost al nostro alter ego virtuale tennistico. Non abbiamo notato particolari squilibri con l’utilizzo di queste carte ma chi non le gradisce comunque ad inizio match potrà anche disabilitarle.

Per le modalità, apriamo con la Carriera dove con il nostro alter ego personalizzato dovremo cercare di arrivare fino alla posizione numero 1 del ranking ATP (maschile) o WTA (femminile). Per un’esperienza più rapida potremo realizzare il nostro evento personalizzato o provare a vincere quelli già proposti nel videogame a cominciare dal mitico Roland Garros. Novità assoluta è rappresentata da Tie Break Tens, la più immediata in assoluto dove vince chi realizza per primo 10 punti. La componente online prevede un ranking classificato che emula ovviamente quello ufficiale dei già citati ATP o WTA. 

Per quanto riguarda infine l’aspetto tecnico, abbiamo già detto del motore grafico rivisto per girare a 60 fotogrammi al secondo alla risoluzione di 4K in apertura di questa recensione. Il sonoro è composto da dei buoni effetti audio molto realistici e niente più nel corso della partita. Magari una telecronaca anche minimale avrebbe reso il tutto più frizzante e dinamico.

Tennis World Tour 2 Complete Edition Recensione – IN CONCLUSIONE
Sopita la delusione per la totale assenza di qualsiasi implementazione dedicata alle caratteristiche esclusive del DualSense, TWT2 Complete Edition su Playstation 5 come su Xbox Serie X, propone un pacchetto di contenuti molto interessante e che consentirà ai tennisti virtuali di sollazzarsi a lungo con la propria console. Certo i passi avanti da fare sotto vari aspetti ci sono ma attualmente non c’è nessun tipo di concorrenza per i fan di Federer, Nadal e colleghi vari.

VOTO: 7.5