Duels of the Planeswalkers 2013 scala le classifiche mondiali dell’AppStore

Postato Gen 20 2013 - 12:00am da ITG
Duels of the Planeswalkers 2013, il videogame tratto dal gioco di carte collezionabili per eccellenza, scala le classifiche mondiali. Dopo i 4 milioni di copie vendute su tutte le piattaforme, Xbox LIVEArcade, Steam, PlayStation Network e per la prima volta anche per iPad, e le 10 mila recensioni sull’App Store, con una valutazione media di 4.5 stelle su 5, arriva l’ennesimo riconoscimento.
È semplicissimo trovare i titoli più venduti sull’App Store, ma quando parliamo di qualità sono le recensioni degli utenti a stabilire se un videogame è gradito o meno dai giocatori. L’indice di qualità (o Qi, in breve) prende in esame le critiche delle principali fonti, cartacee e online, del mondo, tra cui spiccano 148Apps, Pocket Gamer, Gamezebo, IGN e Slide to Play. Raccolte tutte le recensioni principali (consultabili da chiunque), il Qi applica una “formula magica” e assegna un punteggio definitivo a ciascun videogame o App. Ed ecco che nella top ten dei videogiochi qualitativamente superiori, acclamati dalla critica e proposti dall’App Store troviamo Magic 2013.
Il motivo? Oltra a un tutorial facile da usare, Duels of the Planeswalkers 2013 è il modo migliore per imparare a giocare a Magic: The Gathering e, grazie alle modalità online, consente a tutti di entrare a far parte della community più numerosa e dinamica di sempre, che conta ben 12 milioni di utenti. I giocatori più esperti hanno quindi apprezzato Planechase, la nuova modalità multiplayer che utilizza carte oversize che modificano di volta in volta le regole del gioco, aggiungendo sfide e divertimento.
Magic: The Gathering è il primo e il più giocato gioco di carte collezionabili. I giocatori interpretano i Planeswalkers, maghi potenti che combattono per la gloria, la conoscenza e il potere. Le loro armi sono magie, creature e artefatti raccolti in un vasto multiverso di mondi fantasy unici. Con più di 12 mila carte esclusive, Magic viene stampato in 11 lingue e giocato in più di 70 paesi.
Commenta con Facebook