Dopo avervi proposto la recensione di Pro Evolution Soccer 2015 per quanto riguarda la componente single player, è arrivato il tempo di analizzare anche la parte multiplayer (in particolare online) del calcio di Konami.

Abbiamo dovuto aspettare qualche giorno visto che la prima settimana è stata ricca di problemi (cosa normale, non capita solo con PES. Molti giochi di una certa levatura richiedono un pò di rodaggio per l’online) ma ora finalmente (a parte qualche per fortun marginale problema del matchmaking), PES 2015 è sfavillante anche on line.

Vi ricordiamo che Pro Evolution Soccer 2015 è disponibile su Amazon.it ai prezzi più bassi d’Italia, senza spese di spedizione e con la limited edition avrete anche la maglia della PES League in regalo. Cliccate subito qui per acquistarlo: in questo modo inoltre supporterete il nostro lavoro editoriale in prima persona!

Provato sia su Playstation 4 che su PC, PES 2015 si dimostra in grandissima forma anche on line. Con una connessione tipica da 20 mega con LAN, non abbiamo avuto modo di sperimentare alcun tipo di lag nei comandi. Quello che abbiamo potuto sperimentare è la poca sportività di alcuni giocatori che si disconnettono se il risultato si mette come non piace loro. Per il resto quanto detto per la parte single player, contro un giocatore umano è ancora più avvincente ed intrigante regalandoci, secondo l’opinione di chi vi scrive, il miglior PES di sempre.

Le modalità di gioco online sono parecchie tra conferme e novità ma la modalità regina che ci ha stregato provandoci assuefazione e dipendenza in modo pesante è MyClub. Una modalità veramente adrenalinica con la squadra che pian piano cresce grazie a nuovi ingaggi di giocatori ed anche allenatori (ogni tecnico infatti propone solo una tattica e se la vorremo cambiare avremo bisogno di più manager.).

Ogni volta in una sorta di lotteria, potrà capitarci un brocco o un top player alla fine di ogni partita. Se invece vogliamo essere sicuri di prendere un giocatore con un valore sopra 75 su 100, ci sono dei super agenti (i mitici Minanda, Castolo, Stremer) che ci garantiranno una nuova buona presenza in rosa ma che dovremo pagare profumatamente con i crediti che prenderemo tramite ogni partita (ovviamente se vinciamo i crediti saranno maggiori) ed anche sbloccando vari obiettivi più o meno palesi.

L’altra possibilità è quella di affidarsi alle microtransazioni, croce e delizia del gaming contemporaneo, ma questa è una scelta che dovrete fare voi. Di certo senza utilizzare le microtransazioni è più dura portare avanti la squadra perchè c’è anche da pagare gli ingaggi ma si riesce a fare tutto, solo che ci vorrà un pò più di pazienza. Dopo circa una settimana di gioco il top player della mia squadra è Tachsidis (78), seguito da quel “vecchietto” di Santa Cruz (77) che per fortuna ha ancora il vizio del goal.

Non ci rimane quindi che confermare il 9.5 dato al single player. PES 2015 veramente ha fatto centro e se ancora non l’avete preso, state facendo un grandissimo errore anche perchè noi “early adopter” abbiamo già dato il nostro per farvi giocare senza problemi anche on line oramai. Buon PES a tutti quindi!

Parliamo di questo e di tutto quello che riguarda PES nel nuovo super gruppo di apPESsionati di Facebook PES Italia e nella omonima Fan Page, PES ITALIA, dove siamo già oltre 12.000!